Bollette acqua, niente richieste basate su consumi stimati

BOLLETTE-DALCLo sportello consumatori di Avvocato del Cittadino è sempre più preso d’assalto chi si vede recapitare bollette pazze, riportanti consumi mai goduti dagli utenti. In questo post affrontiamo il tema delle bollette dell’acqua che riportano consumi presunti: secondo la recente giurisprudenza i Comuni sono obbligati a misurare i consumi ed a dimostrare i consumi effettuati, niente bollette con importi “stimati” dunque.
La Corte di Cassazione, nell’ordinanza n. 20887/2017, ha infatti stabilito che l’amministrazione ha l’obbligo di rappresentare all’utente l’esatto contenuto della pretesa debitoria, dunque gli esatti consumi.
Per chi ha bisogno di avere una consulenza sulle bollette ricevute (anche per forniture di gas, luce, energia..) è possibile prenotare un appuntamento con i legali dello sportello consumatori di Avvocato del Cittadino, chiamando allo 06.45433408 dal lunedì al venerdì, dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,30

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...