Affitto in nero? Sanzioni sia per il proprietario che per l’inquilino

Fortunatamente, con l’introduzione dei contratti con cedolare secca, sia a canone concordato (al 10%) che a canone libero (al 21%), il “malcostume” dell’affitto in nero si è parecchio attenuato. Almeno questa è l’impressione che abbiamo noi di Avvocato del Cittadino: al nostro Sportello Locazioni tutti ci chiedono come fare ad evitare tassazioni troppo alte e qual è la miglior tipologia di contratto da scegliere, proprio perché, per brutte esperienze passate, oggi i locatori (proprietari di casa) non percorrono più in maniera molto “leggera” la strada dell’affitto in nero.

QUALI SONO I RISCHI DELL’AFFITTO IN NERO – Il conduttore (l’inquilino) rischia di vedersi addebitare l’imposta di registro dall’Agenzia delle entrate che può chiederla sia al proprietario che all’affittuario. A passare i guai più grossi è il llocatore: secondo la recente giurisprudenza, il padrone di casa può ricevere infatti la richiesta da parte del conduttore della restituzione di tutti i canoni pagati in nero (oltreché le sanzioni fiscali da parte dell’Agenzia delle entrate).

COME RISPARMIARE CON AFFITTO CON CEDOLARE SECCA – Oggi, il contratto più scelto dagli utenti dello Sportello locazioni di Avvocato del Cittadino è quello con cedolare secca: in questo caso non andranno pagate l’imposta di registro e l’imposta di bollo, ordinariamente dovute per registrazioni. Con la cedolare secca  è possibile fruire di un’aliquota sostitutiva secca al 10% per i contratti a canone concordato (ossia calcolato in base agli indicatori contenuti nell’Accordo territoriale, frutto della contrattazione tra sindacati degli inquilini e associazioni dei proprietari). Se invece il canone è libero, l’aliquota è fissa al 21%.

AVVOCATO DEL CITTADINO PER REDIGERE E REGISTRARE I CONTRATTI CON ASSISTENZA SINDACALE – L’associazione offre ai soci la possibilità sia di ottenere i “classici” contratti di locazione (anche attraverso la procedura on line qui riportata). Inoltre, chiamando allo 06.45433408 è possibile fissare un appuntamento per ricevere sia una consulenza legale che l’assistenza sindacale per la redazione, registrazione di tutte le tipologie di contratti (e, se si sceglie il regime di cedolare secca al 10%, del calcolo del canone concordato).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...